BIOGRAFIA | ITA

Claudio Caffetto (1942) è un pittore e scultore bresciano formatosi presso la scuola AAB, sotto la guida dei maestri Corbellini e Lusetti. Già dalla giovane età trova lavoro come disegnatore in diversi studi tecnici di architetti, artigiani e restauratori, entrando in contatto con le opere di grandi artisti del tempo quali Mondrian, Kandiskij, Picasso, Burri e Vedova. Alla fine degli anni Cinquanta fonda l’azienda Metalpilter, dedicandosi alla lavorazione artigianale del peltro e al commercio nazionale ed estero. Gli innumerevoli viaggi permettono alla sua arte di varcare la frontiera italiana e arrivare soprattutto in Francia, Germania e nei Paesi Scandinavi. Nel 1974 affida all’architetto Fausto Bontempi la costruzione della sua casa, che diventerà presto luogo di incontro e confronto con artisti quali Gino Cosentino, Alberto Meli, Berrocal, Rinaldo Pigola, Franco Grignani, Dadamaino, Delima Medeiros, Hsiao Chin, Claude Tieche e Guglielmo Achille Cavellini. Proprio in questo contesto Claudio Caffetto viene incaricato della produzione di multipli di tali artisti, parte della quale ora inclusa nella Collezione Caffetto.